Non turbarti

Tempo di lettura: 2 minuto/i

“ Or voi udirete parlar di guerre e di rumori di guerre; guardate di non turbarvi, perché bisogna che questo avvenga (…) perché l’iniquità sarà moltiplicata, la carità dei più si raffredderà. Ma chi avrà perseverato fino alla fine sarà salvato.” Vangelo di Matteo 24: 6 – 12, 13

Rumori di guerre. Non c’è espressione più familiare di questa ai nostri occhi e alle nostre orecchie: negli ultimi mesi la tensione internazionale sta aumentando e ogni settimana si accendono nuovi focolai di conflitto, senza tenere conto del fatto che ci viene sempre riportato dai mass media l’inizio di uno scontro, che poi viene inevitabilmente dimenticato.
Non dovremmo sorprenderci di tale disastrosa situazione: il fatto che nella nostra Europa da 70 anni non ci siano grandi conflitti ci ha forse abituati all’idea che sulla terra tutti i popoli siano pacificati o che la guerra sia una realtà così lontana che può così essere ignorata. Nei libri biblici sono espresse verità che si sono dimostrate tali nei fatti, secolo dopo secolo. Con quale amarezza Geremia annota: “Il cuore è ingannevole più di ogni altra cosa e insanabilmente maligno: chi lo conoscerà?” (Geremia 17:9).
Se apriamo i nostri occhi davanti alla realtà, come nonessere turbati? Come non temere che la situazione possa degenerare da un momento all’altro? Come non pensare ai propri progetti e desideri per il futuro che andrebbero a sgretolarsi? Più nel profondo, come non interrogarsi alzando lo sguardo verso il cielo e cercando risposte da Dio? Gesù ti rivolge queste semplici parole: “guarda di non turbarti..” Che diritto ha Gesù di fare tale affermazione? Puoi scoprire che Egli conosce il tuo cuore, le tue debolezze e le tue paure. Dagli fiducia, rivolgiti a Lui. Il suo non è un ordine autoritario e perentorio: la sua voce è ferma e calma poiché sa che Lui è l’unica speranza per la tua vita presente e futura. Non confidare sulla tua carità: è destinata a raffreddarsi e a rattrappirsi.
Non guardare più a destra o a sinistra: alza il tuo sguardo verso un uomo crocifisso 2000 anni fa e risorto dopo tre giorni. In mezzo alla confusione e alla disperazione ascolta la Sua voce, credi nella Sua persona e Lui non ti lascerà. Mai.
“Quand’anche i monti si allontanassero e i colli fossero rimossi, l’amor mio non s’allontanerà da te, né il mio patto di pace sarà rimosso, dice l’Eterno che ha pietà di te.” Isaia 54:10

Dio ti benedica

Sostieni il nostro progetto su Patreon!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi