Perchè Simone crede in Dio

Tempo di lettura: 2 minuto/i

Mi chiamo Simone e ho 24 anni. Sono nato in una famiglia cristiana e proprio per questo motivo ho ricevuto una buona educazione accompagnata da sani insegnamenti; i miei genitori mi portavano in chiesa e quando ero più piccolo mi mandavano alla scuola domenicale, una specie di catechismo per chi è cattolico.

Col passare degli anni vedevo la felicità e la gioia nei miei familiari, anch’io provavo gioia, anch’io ero contento, ma sentivo che mi mancava qualcosa. Nonostante conoscessi la Bibbia e pur essendo figlio di credenti, non ottenevo quello che volevo; mi arrabbiavo anche con me stesso perché non capivo cosa mi mancasse per essere felice: vedevo i miei genitori e i miei fratelli che riuscivano dove io fallivo, loro erano in pace con sé stessi, io non riuscivo a fare né la volontà di Dio né a essere in pace con me stesso. Un giorno, leggendo la Bibbia, mi colpì un versetto, era Gesù che parlava e diceva: “Ama il Signore Dio tuo con tutto il tuo cuore, con tutta la tua anima e con tutta la tua mente In quel momento capii che dovevo fare solo una cosa per riuscire a fare la volontà di Dio ed essere pienamente felice: dovevo amarlo, ma l’amore che provavo non partiva da me ma bensì da Lui, che era morto per i miei peccati, e per togliermi di dosso l’infelicità che provavo essendo lontano da Lui. Il peso che io portavo era la mia religione, credevo che visto che ero bravo e che non dicevo parolacce, non bevevo, non fumavo, rispettavo tutti, allora Dio sicuramente era contento della mia vita. Mi ero costruito la mia fortezza dove io ero diventato il mio Dio con la mia bravura. Dio ha avuto pazienza con me, e senza giudicarmi mi ha allungato la mano e nel momento più buio, là dove le persone avrebbe detto: “lascia perdere”, Lui mi tirò fuori dall’oscurità, mi strappò di dosso la religione che non poteva fare niente per me e mi diede in cambio la Sua Grazia che fino ad oggi mi fa vivere. Con la mia risposta al Suo amore nella mia vita cambiò tutto e provai una grande gioia inspiegabile, e finalmente provavo la felicità che desideravo, riuscivo e riesco a fare la Sua volontà perché lo amo. Come potrei non amare una persona che muore sacrificandosi al mio posto sulla croce per cancellare tutte le mie colpe? Perché quando accettai il Signore nella mia vita non solo sentii una gioia e un amore così immenso che non avevo provato mai, ma sentii il perdono di Dio sopra di me, il mio cuore svuotato da tutto il passato negativo lontano da Lui e riempito di una speranza che ancora oggi è in me: vivere in Lui. Dopo diversi anni, Dio mi ha spinto ad aprire questo sito, così tutti da qualunque parte in Italia, possono leggere ed essere impattati non solo dalla mia storia, ma da quelle di centinaia di ragazzi che come me, lo hanno conosciuto personalmente.

“… Dio ha tanto amato il mondo, che ha dato il suo unigenito Figlio, affinché chiunque crede in lui non perisca, ma abbia vita eterna” .
(Giovanni 3:16)

Sostieni il nostro progetto su Patreon!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi