Perchè Erica crede in Dio.

Tempo di lettura: 2 minuto/i

1148894_1403844286502740_1406551370_nCiao a tutti!
Mi chiamo Erica, ho 17 anni e sono veramente felice nel dirti che il SIGNORE E’BUONO E TI AMA.
Spero tanto che ora lui possa parlare anche al tuo cuore, come ha fatto con me circa tre anni fa. Dio ha cambiato la mia esistenza, senza che io me ne rendessi conto. Forse hai sentito spesso: “Gesù è morto sulla croce per noi e ha portato con sé ogni nostro peccato”, ora ti spiego cosa significava questo per me.  Sin dalla mia infanzia, ho riflettuto sull’immagine della croce e sul suo significato, ma non ne ho mai compreso il legame che c’era tra questa e me, perché mai il prete della mia chiesa continuasse a ribadire il concetto di Salvezza attraverso la morte di Gesù. Cos’è la Salvezza?
Pensavo: “Io sono viva ora, perché mai dovrei essere salvata e da cosa poi?”Cos’è questo peccato che Gesù tolse attraverso la Sua morte?Continuai per tanto tempo a chiedermelo. Facevo la chirichetta nella mia parrocchia, ma non capivo mai il vero motivo.

Dopo la messa tutto tornava come prima, anzi a volte ero più scontrosa di quando vi entravo.
Mi stancavo, sentivo di perdere tempo dietro un qualcosa che non esisteva, dietro ad un rito senza fine.
Un giorno smisi di farlo e iniziai a non sopportare l’atteggiamento delle persone che, uscite dalla chiesa, bestemmiavano o si comportavano in modo scorretto con le persone circostanti; iniziai a trovare mille difetti, mille cose che nella gente mancavano di coerenza con quello che sentivo dire durante la predicazione.

Tutto questo continuò fino a quando, in prima liceo, non incontrai Sabrina, ora una delle mie migliori amiche che, dopo avermi parlato di quanto amasse il Signore e di come lo sentisse presente nella sua vita, mi fece conoscere realtà che scoprii coincidere con ciò che cercavo, con ciò che mi chiedevo da tempo. Mi incuriosii e iniziai a frequentare una chiesa evangelica. Qui il Signore, sin dal primo istante, mi parlò e mi fece comprendere quanto Egli mi amasse e quanto stesse cercando di portarmi a sé, per SALVARMI.

È proprio qui che, dopo che il Signore mi toccò il cuore, mi donò salvezza e guarigione dai miei peccati, capii quanto quel bisogno di colmare quel vuoto, quella gioia che prima non riuscivo a trovare da nessuna parte erano lì, pronti ad entrare nella mia vita.

Oggi posso dire di essere viva, di poter guardare al mio futuro con fede, con la consapevolezza che vicino a me Qualcuno mi protegge e cammina al mio fianco.

Paolo scrisse nella lettera ai Romani, al capitolo 8:31: “Se Dio è per noi chi sarà contro di noi? Colui che non ha risparmiato il proprio Figlio, ma lo ha dato per noi tutti, non ci donerà forse anche tutte le cose con lui?”…5:8: “Dio invece mostra la grandezza del proprio amore per noi in questo: che, mentre eravamo ancora peccatori, Cristo è morto per noi”

Ascolta oggi il Signore: sta chiamando proprio te. Lasciati andare a Lui.

Dio ti benedica!

Condividi!Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestPrint this pageEmail this to someone

1 commento su “Perchè Erica crede in Dio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi