L’uomo può vivere senza una religione?

Tempo di lettura: 2 minuto/i

“Dio ha fatto ogni cosa bella al suo tempo: egli ha perfino messo nei loro cuori il pensiero dell’eternità…” (Ecclesiaste 3:11)

Più che vivere senza una religione direi che l’uomo non può vivere senza il pensiero che ci sia un dio.
Ti cito ancora la Bibbia.

“Infatti le sue qualità invisibili, la sua eterna potenza e divinità, si vedono chiaramente fin dalla creazione del mondo essendo percepite per mezzo delle opere sue; perciò essi sono inescusabili, perché, pur avendo conosciuto Dio, non l’hanno glorificato come Dio, né l’hanno ringraziato; ma si sono dati a vani ragionamenti e il loro cuore privo d’intelligenza si è ottenebrato.” (Romani 1:20-21)

Nel nostro cuore è scritta la legge di Dio, altrimenti perchè quando offendiamo qualcuno, rubiamo o nei casi più estremi uccidiamo, ci sentiamo in colpa? (ho fatto gli esempi più comuni che si sentono ogni giorno). Chi te l’ha detto che stai facendo una cosa sbagliata? E’ perchè rischi la galera?
O è perchè Dio stesso ha messo nel tuo cuore il pensiero dell’eternità e la Sua legge? Io ti tiro un pugno e so dentro di me che ho fatto una cosa sbagliata, poi leggo la Bibbia e scopro che Dio ha detto di amare il mio prossimo come me stesso.
Allora capisco che quella cosa che ho fatto non va bene non perchè i miei genitori si arrabbiano, non perchè la costituzione italiana me lo vieta, ma perchè sto violando una legge che Dio ha scritto dentro di me sin da quando ero nel grembo materno.

L’uomo senza Dio può vivere, perchè Dio non ti costringe ad amarLo, a obbedirGli e servirLo ecc…
Però verrà un giorno in cui chiunque (il cittadino romano che vive in un paese cattolico, l’americano col protestantesimo e l’indigeno coi suoi idoli di legno) verrà chiamato in giudizio.
La Bibbia ci dice che siamo INESCUSABILI, quel giorno NESSUNO potrà dire: “non lo sapevo, nessuno mi ha mai parlato di Dio”. Per questo motivo anche le persone che non sono ancora state raggiunte dal Vangelo possono essere salvate; ovvero quelle persone che anche se non hanno mai sentito una parola su Gesù, si sono guardate intorno, hanno osservato la creazione, la luna, le stelle… E si sono chieste: “c’è qualcuno più grande di me?”. Quelle persone ti posso assicurare che possono essere salvate.

L’apostolo Paolo riassume questo concetto in pochi versi:” Infatti, tutti coloro che hanno peccato senza legge periranno pure senza legge; e tutti coloro che hanno peccato avendo la legge saranno giudicati in base a quella legge; perché non quelli che ascoltano la legge sono giusti davanti a Dio, ma quelli che l’osservano saranno giustificati. Infatti quando degli stranieri, che non hanno legge, adempiono per natura le cose richieste dalla legge, essi, che non hanno legge, sono legge a se stessi; essi dimostrano che quanto la legge comanda è scritto nei loro cuori, perché la loro coscienza ne rende testimonianza e i loro pensieri si accusano o anche si scusano a vicenda.Tutto ciò si vedrà nel giorno in cui Dio giudicherà i segreti degli uomini per mezzo di Gesù Cristo, secondo il mio vangelo.” (Romani 2:12-16)

Dio ti benedica!

Sostieni il nostro progetto su Patreon!

2 commenti su “L’uomo può vivere senza una religione?

  • Sì, si può vivere senza Dio. Sinceramente tutto ciò che è scritto in questo post mi fa sorridere. Perchè non potete semplicemente accettare che qualcuno possa vivere benissimo senza Dio? Anzi, perchè non accettate che qualcuno possa non credere in un Dio?
    Sapete una cosa? Potrete dirmi quante volte vorrete che rispettate chi non è credente come voi, ma io so che non sarà mai vero. Perchè non si può rispettare qualcuno quando in realtà non si fa che credere che questa persona sbagli. Perchè dovete avere la costante ossessione per l’idea di “salvare” le persone che non credono? E’ come se io mi mettessi in testa di “salvarvi” perchè vivete in un mondo di menzogne e credete nell’esistenza di un Dio che per me non esiste in alcun modo. Secondo voi perchè non lo faccio? Non lo faccio perchè non sarebbe giusto nei vostri confronti. Non si può essere ossessionati dall’idea di convertire chiunque ci circondi.
    Esiste il libero arbitrio, questo è il bello dell’umanità. Esiste la possibilità di credere a ciò che si vuole senza che qualcuno venga a dirci che dobbiamo essere “salvati” perchè ciò in cui crediamo è sbagliato. Smettete di credere che sia vostro compito, perchè non lo è.
    Potete mostrarmi tutte le testimonianze che volete, ma questo non vuol dire nulla, non dimostra nulla se non che qualcun’altro è caduto in quel vortice di follia che è la religione.
    So che leggendo quello che ho scritto penserete di essere migliori di me, perchè voi “conoscete la religione”, perchè voi “avete la pace”.
    Io mi chiedo, vi siete mai soffermati a pensare che forse chi è ateo ha ragione di esserlo, o comunque, abbia il DIRITTO di esserlo? Io vivo la mia vita senza menzogne o senza illusioni, non vedo cosa ci sia di sbagliato in ciò, e soprattutto, non vedo perchè dovrei sentirmi dire con boria che non capisco nulla di ciò che mi circonda perchè non conosco Dio.

    Non mi importa quello che dice la Bibbia, è un circolo vizioso perchè più la citate e più vi sentite in diritto di invadere la vita delle persone.
    Io non credo in Dio, io credo negli uomini.
    Gli uomini non seguono una legge che gli è stata data da Dio, essi seguono una legge che non è altro che la mera espressione della loro umanità. Se ci ammazzassimo ancora tra di noi saremmo rimasti animali.
    Io non agisco moralmente perchè Dio mi dice di fare così. io agisco moralmente perchè IO decido di farlo.

  • Quello che hai detto non esclude niente di quello che ho dato come sottointeso.
    Infatti ho scritto:” L’uomo senza Dio può vivere, perchè Dio non ti costringe ad amarLo, a obbedirGli e servirLo ecc…”
    Dio ti rispetta, io ti rispetto, nessuno cerca di convincere nessuno.
    Il mio desiderio è di CONDIVIDERE cos’è successo nella mia vita, come Gesù mi ha cambiato. Questo blog si chiama “Conosci Gesù” proprio per questo motivo.
    Non si chiama “scegli a tutti i costi Gesù altrimenti andrai all’inferno”, non sto violando il tuo libero arbitrio, ti sto offrendo quello che io ho ricevuto da Dio stesso.

    “Io mi chiedo, vi siete mai soffermati a pensare che forse chi è ateo ha ragione di esserlo, o comunque, abbia il DIRITTO di esserlo? Io vivo la mia vita senza menzogne o senza illusioni, non vedo cosa ci sia di sbagliato in ciò, e soprattutto, non vedo perchè dovrei sentirmi dire con boria che non capisco nulla di ciò che mi circonda perchè non conosco Dio.>>”

    Hai perfettamente ragione, l’ateo ha il completo diritto di essere ateo, io sto solo aggiungendo che hai anche il diritto di conoscere Gesù.
    Forse ti sorprenderà ma ai tempi di Gesù c’erano migliaia di persone che facevano lo stesso tuo ragionamento, volevano vivere la loro vita in pace senza essere accusati da niente e da nessuno.
    “Natanaele gli disse: «Può forse venir qualcosa di buono da Nazaret?»” e questo è quello che dici tu, ma il verso continua e i discepoli gli rispondono: «Vieni a vedere». (Giovanni 1:46)
    Non lo hanno costretto ad andare da Gesù, lo hanno invitato, ed è quello che faccio io.

    E’ tuo diritto conoscere Dio: “Ma a tutti quelli che l’hanno ricevuto egli ha dato il diritto di diventar figli di Dio: a quelli, cioè, che credono nel suo nome;” (Giovanni 1:12)

    Ancora, non è una violazione, è un ricevere se vuoi, la tua volontà non sarà mai sopraffatta.

    “Potete mostrarmi tutte le testimonianze che volete, ma questo non vuol dire nulla, non dimostra nulla se non che qualcun’altro è caduto in quel vortice di follia che è la religione.>> ”

    Ma questo è proprio quello che fa la testimonianza: dice la verità su qualcosa che è realmente accaduto. La mia testimonianza è personale e nessuno la può toccare.
    So cosa ho passato, so come mi sentivo lontano da Dio, so quanto ero triste.
    Se la vuoi leggere è qui http://conoscigesu.wordpress.com/2010/11/21/testimonianza-di-simone-r/

    Comunque ripeto, questo blog è stato creato per persone che realmente vogliono cominciare a conoscere Gesù, non il Gesù della chiesa cattolica, non il Gesù degli evangelici, ma il Gesù descritto nella Bibbia, il Gesù che ti ha amato, che è morto per te affinchè tu potessi essere salvato.

    Tu credi negli uomini e sei libero di farlo sebbene gli uomini siano disonesti, infedeli, arroganti, orgogliosi.
    Io credo in Dio nel quale ho scoperto che è sempre onesto,fedele, e umile, nel caso di Gesù.

    Dio ti benedica!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi