Dio e il male nel mondo

Tempo di lettura: 2 minuto/i

Ho sentito spesse volte le domande: “ma Dio dov’è? Perché non interviene? Perché permette il male nel mondo, la sofferenza…?”

Chi parla di Dio dopo averlo conosciuto, ne parla come un padre buono e misericordioso, generoso, che dispensa amore inesorabilmente.

Allora come rispondiamo a tutto ciò sopracitato?

È bene mettere in chiaro un concetto: Noi crediamo che Dio abbia creato tutto l’universo e tutto ciò che ci circonda così come ha creato tutti gli esseri umani, me e te compresi; perciò siamo tutti creature di Dio, ma Egli, una volta sviluppatasi la maturità necessaria per scegliere, ci permette di decidere se vogliamo seguirlo o allontanarci. Stiamo parlando del libero arbitrio.

Se scegli di vivere vicino a Dio, avendo una relazione con Lui sarai chiamato suo figlio, vivrai delle sue benedizioni, del suo amore e della sua protezione; se scegli invece di prendere l’altra strada sarai solo nel sentiero della vita, un sentiero che è gestito dal nemico dell’uomo per eccellenza: il diavolo.

Quindi la scelta è semplice: “Dio o il diavolo, il bene o il male.”

Non esiste via di mezzo.

Il lavoro del diavolo è la distruzione dell’uomo, e chiunque risiede lontano da Dio è destinato a finire sotto le sue grinfie.

È da qui che inizia il processo di distruzione, l’uomo dà al diavolo il diritto legale di agire e in questo modo si innesca un meccanismo che genera una disgrazia dopo l’altra, e anno dopo anno il mondo sprofonda sempre di più nella disperazione.

Qualcuno ha chiesto: perché Dio fa scegliere fra bene e male? Non può fare in modo che ci sia solo bene?

A me piace rispondere così: vorresti che qualcuno ti amasse perché lo desidera veramente o perché non ha scelta e può solo amarti?

Dio desidera ardentemente che le sue creature siano consapevoli di amarlo, scelgano di farlo volontariamente, si pentano degli sbagli commessi e chiedano a Dio di diventare loro Padre, il loro protettore.

Torno alla domanda iniziale: “perché Dio non interviene?”

E rispondo porgendone un’altra: come può intervenire in situazioni in cui non è mai stato incluso?

Chi lascia la propria vita nelle mani di Dio, vede la sua mano in tutto ciò che gli accade.

Affidati a Lui, perché ogni cosa coopera al bene di coloro che lo amano, e anche se dovessero presentarsi delle difficoltà, scoprirai quella meravigliosa sensazione di protezione e amore incondizionato che solo Dio sa donare.

Dio ti benedica e conosci Gesù.

– Simona

Sostieni il nostro progetto su Patreon!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi